Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Trova Concertiapri calendario
Iscriviti alla newsletter
aziende & sponsor
sostieni l'accademia
Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Auditorium Parco della Musica di Roma
Viale de Coubertin
Auditorium Parco della musica

Corso di Perfezionamento - Pianoforte

??? Paragrafo[1]/Immagine/Link ???
Docente: Benedetto Lupo
 
REGOLAMENTO CORSI DI PERFEZIONAMENTO 2020-2021
 
CORSO DI PIANOFORTE
 
AMMISSIONE
Requisiti di ammissione
·         Il corso, di durata triennale, è aperto a cittadini italiani e stranieri di qualsiasi nazionalità di età non superiore ai 28 anni.
·         I candidati devono essere in possesso di Diploma Accademico di I o di II livello o Diploma di Conservatorio (vecchio ordinamento) conseguito nella disciplina per la quale è richiesta l’iscrizione. Qualora il titolo sia stato conseguito all’estero, esso è considerato valido ove sia stato dichiarato equipollente ad un diploma di Conservatorio; sarà cura dello studente ottenere l’equiparazione del titolo conseguito all’estero ai sensi della vigente normativa italiana.
 
Deroghe ai suddetti requisiti potranno essere consentite soltanto in casi eccezionali, in presenza di particolari e riconosciute qualità artistiche e previa valutazione e approvazione del docente e del Presidente dell’Accademia.
Saranno ammessi i candidati che, in possesso dei requisiti richiesti, avranno superato il previsto esame di ammissione.
 
Domande di ammissione
Le domande di ammissione, redatte on-line tramite l’apposito form dovranno pervenire entro e non oltre il 18 settembre 2020
Dell’avvenuto inoltro farà fede la notifica via e-mail inviata dall’Accademia.
 
Alla domanda online devono essere allegati i seguenti documenti:
·         certificato di diploma; 
·         curriculum artistico con specifica del repertorio;
·         fotocopia del passaporto o di documento di identità; 
·         programma d’esame scelto dal candidato;
·         ricevuta del versamento della tassa di ammissione.
 
Programma dell’esame di ammissione
Esecuzione di uno Studio di Chopin o di Liszt e di tre composizioni importanti per pianoforte di stili diversi, a scelta del candidato.
 
Esami di ammissione
Gli esami di ammissione si svolgeranno in due fasi:
1.      Preselezione sulla base di video registrazioni inviate dai candidati e realizzate secondo i seguenti criteri: ripresa fissa, non editata e non interrotta di almeno un movimento di ciascun brano del programma dell’esame di ammissione (i brani registrati dovranno essere eseguiti a memoria); formato MP4.
Le video registrazioni dovranno essere inviate tramite Wetransfer all’indirizzo e-mail didattica@santacecilia.it dal 1 al 18 settembre 2020.
I risultati delle preselezioni saranno comunicati entro il 16 ottobre 2020.
 
2.      Esami in presenza per i candidati che avranno superato la preselezione da svolgersi il 2 novembre 2020 presso la Sede Accademica di Via Vittoria 6.
La Commissione, a suo insindacabile giudizio, potrà chiedere ai candidati l’esecuzione di tutto o di parte del programma d’esame (anche dei brani o parti dei brani oggetto della registrazione). I brani dovranno essere preparati per intero ed eseguiti a memoria. La Commissione potrà richiedere ai candidati di illustrare le motivazioni e gli obiettivi legati alla frequenza del corso. I candidati dovranno presentarsi all’esame muniti di un valido documento di riconoscimento nonché del materiale musicale del proprio programma d’esame.
 
MODALITÀ DI FREQUENZA
Ogni anno di corso è articolato in venticinque giornate di lezione tenute dal docente, nell’ambito delle quali ciascun allievo dovrà garantire la frequenza di almeno 12 lezioni individuali, oltre alla partecipazione alle attività collettive ed artistiche previste nella programmazione didattica del corso.
L'allievo concorderà con il docente la programmazione della propria frequenza. L’impossibilità a partecipare ad una o più lezioni programmate dovrà essere comunicata al docente e alla segreteria didattica con il maggior anticipo possibile al fine di consentire la rimodulazione delle altre lezioni. In caso di impedimento improvviso, si dovrà inviare giustificazione scritta alla segreteria didattica  (didattica@santacecilia.it).
Reiterate assenze non giustificate potrebbero comportare la non ammissione all’esame di conferma o diploma.
In caso di interruzione del corso per motivi di salute l’allievo avrà facoltà di ripetere l’anno di corso interrotto nell’anno accademico successivo, previa presentazione di certificato medico.
Non è prevista la possibilità di sospendere la frequenza per motivi didattici o artistici; in caso di interruzione volontaria della frequenza sarà necessario ripetere la domanda di ammissione per l’anno successivo e sostenere il relativo esame.
Per ogni allievo la durata complessiva della frequenza sarà determinata dall’insegnante e non potrà comunque essere superiore a tre anni.
 
Gli allievi sono tenuti ad informare il proprio docente delle eventuali attività didattiche e artistiche esterne all’Accademia programmate durante la frequenza del corso; a tal proposito si invitano gli allievi iscritti ad altri corsi, a presentare un certificato di iscrizione relativo ai corsi frequentati (biennio, master ecc.).
 
 
ESAME COMPLEMENTARE DI MUSICA DA CAMERA
Per accedere all’esame di Diploma, gli allievi dei corsi di strumento solista dovranno inoltre sostenere, nel secondo anno di frequenza, un esame in Musica da Camera. La prova consisterà nell’esecuzione pubblica di un trio, quartetto o quintetto in collaborazione con altri allievi dei corsi.
Tale esame sarà preparato nell’ambito di una Master Class tenuta dal M° Andrea Lucchesini e articolata in cinque lezioni.
Sono esentati dalla frequenza della Master Class gli allievi contemporaneamente iscritti o già diplomati al corso di Musica da Camera dell’Accademia e gli allievi dei corsi strumentali che collaborano con una formazione del corso di Musica da Camera per la preparazione ed esecuzione dell’esame di diploma.
Non potranno essere considerati, ai fini dell’esenzione, corsi di Musica da Camera frequentati in altre Istituzioni.
 
 
ESAMI DI CONFERMA E PASSAGGIO
Al termine di ogni anno di frequenza, gli allievi dovranno sostenere un esame di conferma e passaggio all’anno successivo di corso, con i programmi di seguito indicati:
 
Passaggio dal I al II anno di corso
L’esame è composto da più parti; la valutazione di ogni parte concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame. Lo svolgimento dell’esame è soggetto alle seguenti indicazioni di repertorio:
1.      Esecuzione di un programma per pianoforte solo composto da tre brani, di cui uno del repertorio classico o barocco, uno del repertorio romantico ed uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero ed eseguito a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
2.      Esecuzione di un’opera per pianoforte e orchestra, del repertorio barocco/classico o romantico/moderno, preparata per intero ed eseguita a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base anche alla durata e all’organizzazione formale del brano stesso, dandone indicazione nei tempi e nei modi stabiliti dal coordinamento della didattica. L’allievo che presenti un’opera per pianoforte e orchestra del periodo barocco/classico all’esame di passaggio dal primo al secondo anno sarà tenuto a presentare un’opera per pianoforte e orchestra del repertorio romantico/moderno all’esame di passaggio dal secondo al terzo anno, e viceversa.
3.      Accompagnamento di un’opera per pianoforte e orchestra. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base alle valutazioni già espresse al punto 2).
 
Passaggio dal II al III anno di corso
L’esame è composto da più parti; la valutazione di ogni parte concorrerà alla determinazione del voto finale dell’esame. Non possono essere ripetuti brani eseguiti nell’esame di passaggio dal I al II anno. Lo svolgimento dell’esame è soggetto alle seguenti indicazioni di repertorio:
1.      Esecuzione di un programma per pianoforte solo composto da tre brani, di cui uno del repertorio classico o barocco, uno del repertorio romantico ed uno del repertorio moderno/contemporaneo. Il programma dovrà essere preparato per intero ed eseguito a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato.
2.      Esecuzione di un’opera per pianoforte e orchestra, del repertorio barocco/classico o romantico/moderno, preparata per intero ed eseguita a memoria. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base anche alla durata e all’organizzazione formale del brano stesso, dandone indicazione nei tempi e nei modi stabiliti dal coordinamento della didattica. L’allievo che abbia presentato un’opera per pianoforte e orchestra del periodo barocco/classico all’esame di passaggio dal primo al secondo anno è tenuto a presentare un’opera per pianoforte e orchestra del repertorio romantico/moderno all’esame di passaggio dal secondo al terzo anno, e viceversa.
3.      Accompagnamento di un’opera per pianoforte e orchestra. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato, in base alle valutazioni già espresse al punto 2).
 
In caso di non superamento dell’esame di conferma, l’allievo non confermato avrà facoltà di ripresentarsi per l’ammissione ai corsi di perfezionamento dopo che sia trascorso almeno un anno accademico da quello in cui è risultato non confermato.
 
 
ESAME DI DIPLOMA
Esecuzione pubblica di un programma da concerto, della durata di circa un’ora, composto da almeno tre pezzi importanti del repertorio dello strumento scelto dal Presidente dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia fra tre possibili proposte di programma totalmente differenti, che il candidato dovrà presentare alla Presidenza, previa approvazione del docente, entro e non oltre la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico. Il programma scelto sarà comunicato al candidato 30 (trenta) giorni prima del concerto di diploma. Il programma dovrà essere eseguito per intero e a memoria.
Il programma da concerto comprenderà inoltre un brano di breve durata che sarà assegnato dalla Presidenza dell’Accademia 30 (trenta) giorni prima della data d’esame.
 
I giudizi espressi dalle Commissioni d’esame per le ammissioni, le conferme e i diplomi sono inappellabili.
 
 
IMPORTI
Tasse per esami e frequenza
·         50,00 €       esame di ammissione;
·         950,00 €     frequenza annuale (per gli allievi contemporaneamente iscritti al corso di Musica da Camera una delle due quote è ridotta a € 800,00);
·         100,00 €   esame di conferma;
·         250,00 €   esame di diploma.
 
Non saranno ammessi alle lezioni e agli esami gli allievi che non risultino in regola con il versamento delle tasse di frequenza e d’esame.
 
Tutti i versamenti possono essere effettuati, indicando nella causale “Corso di Pianoforte”, tramite:
·         versamento postale
c/c n° 30406003 intestato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione
·         bonifico bancario
c/c n. 9872 intestato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione 
Banca Nazionale del Lavoro (BNL) Agenzia n. 6340 di Roma, Via del Corso, 471
IBAN: IT31 I 010 0503 2400 0000 0009 872
SWIFT: BIC BNL IITRR
·         Paypal
sul sito web della Fondazione all’indirizzo:
http://www.santacecilia.it/alta_formazione/tasse_frequenza.html
 
La ricevuta del versamento per la frequenza dovrà essere inviata alla Segreteria didattica entro e non oltre 15 giorni dalla data di inizio delle lezioni.
È data facoltà agli allievi di versare la tassa di frequenza in due rate di pari importo, la seconda entro il 1 marzo.
Il ritiro dal corso non darà diritto al rimborso di quanto versato.
                                                                                             
INFORMAZIONI E CONTATTI
Segreteria didattica.
Tutte le richieste e comunicazioni alla Segreteria didattica dovranno essere inoltrate via e-mail, all’indirizzo didattica@santacecilia.it, avendo cura di specificare l’oggetto per permettere un più rapido espletamento delle richieste.
Per colloqui diretti con il personale della Segreteria didattica, si prega di richiedere un appuntamento via e-mail specificando il motivo della richiesta.
 
BENEDETTO LUPO
??? Paragrafo[2]/Immagine/Link ???
Considerato dalla critica internazionale come uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, Benedetto Lupo si è imposto all’attenzione del mondo musicale con l’affermazione nel 1989, primo italiano, al prestigioso Concorso Internazionale Van Cliburn. Da qui la collaborazione con le più importanti orchestre americane ed europee quali la Philadelphia Orchestra, la Boston Symphony, la Chicago Symphony, la Los Angeles Philharmonic, la Baltimore Symphony, l’Orchestre Symphonique de Montréal, la Seattle Symphony, la Vancouver Symphony, la London Philharmonic, la Gewandhaus Orchester di Lipsia, la Rotterdam Philharmonic, l’Hallé Orchestra, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, l’Orquesta Nacional de España, l’Orchestre Philharmonique de Monte Carlo, l’Orchestre Philharmonique de Liège, la Bergen Philharmonic, l’Orchestre du Capitole de Toulouse, su invito di direttori quali Yves Abel, Vladimir Jurowski, Bernard Labadie, Juanjo Mena, Kent Nagano, solo per citarne alcuni.
 
La sua intensa attività concertistica lo vede ospite regolare delle principali sale da concerto e festival internazionali fra cui il Lincoln Center di New York, la Salle Pleyel di Parigi, la Wigmore Hall di Londra, la Philharmonie di Berlino, il Palais des Beaux Arts di Bruxelles, il Festival di Tanglewood, il Festival Internazionale di Istanbul, il Festival “Enescu” di Bucarest e il Tivoli Festival di Copenaghen.
Tra i momenti salienti della stagione 2018-19 ricordiamo il debutto con l’Orchestra Nazionale della RTVE di Madrid, la tournée con l’Orchestra da Camera di Mantova nei concerti di Salieri, Mozart e Beethoven; l’acclamato ritorno con la London Philharmonic nel Concerto per la mano sinistra di Ravel, e i recital monografici dedicati a Debussy, in Italia e all’estero, fra cui alla National Gallery di Washington nel giorno del centenario della morte del compositore - “Il recital Debussy di Benedetto Lupo è stato un’esperienza musicale, sensuale e sonora assolutamente eccezionale” (Le Devoir) - “Le interpretazioni di Lupo, libere da qualsiasi prevedibilità e routine, sono interamente personali, meditate e fresche. Durante l’intero concerto, il pubblico lo ha ascoltato in quel rapito silenzio, riservato al miglior modo di far musica” (Washington Post).
 
Nel 2019 è tornato, fra l’altro, alla Società del Quartetto di Milano e con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia diretta da Stanislav Kochanovsky.
Oltre alle registrazioni per numerose radiotelevisioni europee e statunitensi, Benedetto Lupo ha inciso per TELDEC, BMG, VAI, NUOVA ERA, nonché l’integrale delle composizioni per pianoforte e orchestra di Schumann per la ARTS. Nel 2005 è uscita una nuova incisione del Concerto Soirée di Nino Rota per Harmonia Mundi che ha ottenuto numerosi premi internazionali, tra i quali il “Diapason d’Or”.

Nato a Bari, Benedetto Lupo ha iniziato gli studi musicali nella sua città, sotto la guida di Michele Marvulli e Pierluigi Camicia, perfezionandosi successivamente con Marisa Somma, Sergio Perticaroli, Aldo Ciccolini e frequentato le masterclass di Carlo Zecchi, Nikita Magaloff, Jorge Bolet e Murray Perahia. Dopo il debutto a tredici anni con il Primo Concerto di Beethoven, si è anche affermato in numerosi concorsi internazionali, tra i quali il "Cortot", "Robert Casadesus”, "Gina Bachauer" e nel 1992 con il Premio "Terence Judd" a Londra.

 

Pianista dal vasto repertorio, Benedetto Lupo ha al suo attivo anche un’importante attività cameristica e didattica; tiene master class presso importanti istituzioni internazionali, è spesso invitato nelle giurie di prestigiosi concorsi pianistici internazionali e, dall’anno accademico 2013/2014, è titolare della cattedra di pianoforte nell’ambito dei corsi di perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, istituzione della quale, dal dicembre 2015, è Accademico effettivo.
santacecilia.it
bibliomediateca.santacecilia.it
museo.santacecilia.it
SOCI FONDATORI DI DIRITTO
     
SOCI FONDATORI PRIVATI
         
PARTNER ISTITUZIONALI
   
SPONSOR DELLA STAGIONE
 
MEDIA PARTNER
   
     
© 2010 ANSC . TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI . CREDITS . POLICY DEL SITO
I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori
Email *
nome
cognome
Messaggio *
Inserisci il testo dell'immagine *
I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori
Tua Email *
Email Amico *
Soggetto Email *
Messaggio
Inserisci il testo dell'immagine *