Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Trova Concertiapri calendario
Iscriviti alla newsletter
aziende & sponsor
sostieni l'accademia
Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Auditorium Parco della Musica di Roma
Viale de Coubertin
Auditorium Parco della musica

Corso di perfezionamento - Musica da Camera

??? Paragrafo[1]/Immagine/Link ???

Docente: Carlo Fabiano

REGOLAMENTO CORSI DI PERFEZIONAMENTO 2020-2021
 
CORSO DI MUSICA DA CAMERA (archi e pianoforte)
 
AMMISSIONE
Requisiti di ammissione
·         Il corso, di durata triennale, è aperto a cittadini italiani e stranieri di qualsiasi nazionalità di età non superiore ai 30 anni.
·         I candidati devono essere in possesso di Diploma Accademico di I o di II livello o Diploma di Conservatorio (vecchio ordinamento) conseguito nella disciplina per la quale è richiesta l’iscrizione. Qualora il titolo sia stato conseguito all’estero, esso è considerato valido ove sia stato dichiarato equipollente ad un diploma di Conservatorio; sarà cura dello studente ottenere l’equiparazione del titolo conseguito all’estero ai sensi della vigente normativa italiana.
 
Deroghe ai suddetti requisiti potranno essere consentite soltanto in casi eccezionali, in presenza di particolari e riconosciute qualità artistiche e previa valutazione e approvazione del docente e del Presidente dell’Accademia.
Saranno ammessi i candidati che, in possesso dei requisiti richiesti, avranno superato il previsto esame di ammissione.
 
Iscrizioni individuali: violino, viola, violoncello e pianoforte.
Nel primo anno di frequenza, i musicisti ammessi con iscrizione individuale saranno orientati, sotto la supervisione del docente, verso l’inserimento in una o più formazioni. È possibile, all’atto dell’ammissione, indicare la preferenza a suonare in formazione con altri strumentisti che presentino domanda di iscrizione individuale. Dal secondo anno sarà possibile frequentare il Corso con una sola formazione (dal trio al quintetto) e presentarsi agli esami finali con il programma previsto per le formazioni precostituite. In alternativa si potrà proseguire individualmente all’interno di più formazioni concordate con il docente.
 
Iscrizioni di formazioni precostituite: archi con o senza pianoforte, dal duo al quintetto.
Per iscriversi con questa modalità si richiede che al momento dell’iscrizione le formazioni abbiano completato un percorso didattico specifico (corsi o master class di musica da camera) o abbiano svolto una importante attività artistica. La documentazione attestante l’attività pregressa della formazione andrà allegata alla domanda.
 
In tutti i casi la domanda dovrà essere presentata individualmente.
 
Domande di ammissione
Le domande di ammissione, redatte on-line tramite l’apposito form dovranno pervenire entro e non oltre il 10 ottobre 2020
Dell’avvenuto inoltro farà fede la notifica via e-mail inviata dall’Accademia.
 
Alla domanda on-line devono essere allegati i seguenti documenti:
·         certificato di diploma; 
·         curriculum artistico con specifica del repertorio;
·         per le formazioni precostituite: curriculum e repertorio della formazione;
·         fotocopia del passaporto o di documento di identità; 
·         programma d’esame scelto dal candidato;
·         ricevuta del versamento della tassa di ammissione.
 
Programma d’esame per iscrizioni individuali:
1.      esecuzione di un’importante composizione scritta per il proprio strumento, a scelta del candidato;
2.      esecuzione di una composizione cameristica a partire dalla formazione di duo, a scelta del candidato;
3.      lettura a prima vista  (solo per esami in presenza)
 
Programma d’esame per iscrizioni di formazioni precostituite:
esecuzione di due importanti composizioni scritte per la propria formazione, a scelta dei candidati.
 
Esami di ammissione
Gli esami di ammissione si svolgeranno in due fasi:
1.      Preselezione sulla base di video registrazioni inviate dai candidati e realizzate secondo i seguenti criteri: ripresa fissa, non editata e non interrotta di almeno un movimento di ciascun brano del programma dell’esame di ammissione; formato MP4.
Le video registrazioni dovranno essere inviate tramite Wetransfer all’indirizzo e-mail didattica@santacecilia.it dal 1 settembre al 10 ottobre 2020.
I risultati delle preselezioni saranno comunicati entro il 16 novembre 2020.
 
2.      Esami in presenza per i candidati che avranno superato la preselezione da svolgersi il 4 dicembre 2020 presso la Sede Accademica di Via Vittoria 6.  
La Commissione, a suo insindacabile giudizio, potrà chiedere ai candidati l’esecuzione di tutto o di parte del programma d’esame (anche dei brani o parti dei brani oggetto della registrazione). I brani dovranno essere preparati per intero; è preferibile che il brano di carattere solistico (iscrizioni individuali) sia eseguito a memoria. La Commissione potrà richiedere ai candidati di illustrare le motivazioni e gli obiettivi legati alla frequenza del corso. Per l’esecuzione del brano cameristico delle iscrizioni individuali, i candidati dovranno presentarsi all’esame con collaboratori propri; i nomi dei collaboratori dovranno essere preventivamente comunicati alla Segreteria didattica.  I candidati dovranno inoltre presentarsi all’esame muniti di un valido documento di riconoscimento nonché del materiale musicale del proprio programma d’esame.
 
 
MODALITÀ DI FREQUENZA
Ogni anno di corso è articolato in venticinque giornate di lezione tenute dal docente, nell’ambito delle quali ciascun allievo dovrà garantire la frequenza di almeno 12 lezioni, oltre alla partecipazione alle attività artistiche previste nella programmazione didattica del corso.
L'allievo concorderà con il docente la programmazione della propria frequenza. L’impossibilità a partecipare ad una o più lezioni programmate dovrà essere comunicata al docente e alla Segreteria didattica con il maggior anticipo possibile al fine di consentire la rimodulazione delle altre lezioni. In caso di impedimento improvviso, si dovrà inviare giustificazione scritta alla Segreteria didattica (didattica@santacecilia.it).
Reiterate assenze non giustificate potrebbero comportare la non ammissione all’esame di conferma o diploma.
In caso di interruzione del corso per motivi di salute l’allievo avrà facoltà di ripetere l’anno di corso interrotto nell’anno accademico successivo, previa presentazione di certificato medico.
Non è prevista la possibilità di sospendere la frequenza per motivi didattici o artistici; in caso di interruzione volontaria della frequenza sarà necessario ripetere la domanda di ammissione per l’anno successivo e sostenere il relativo esame.
Per ogni allievo la durata complessiva della frequenza sarà determinata dall’insegnante e non potrà comunque essere superiore a tre anni.
 
Gli allievi sono tenuti ad informare il proprio docente delle eventuali attività didattiche e artistiche esterne all’Accademia programmate durante la frequenza del corso; a tal proposito si invitano gli allievi iscritti ad altri corsi, a presentare un certificato di iscrizione relativo ai corsi frequentati (biennio, master ecc.).
 
 
ESAMI DI CONFERMA E PASSAGGIO
Al termine di ogni anno di frequenza, gli allievi dovranno sostenere un esame di conferma e passaggio all’anno successivo di corso, con i programmi di seguito indicati:
 
Passaggio dal I al II anno di corso
Un programma cameristico da eseguire nell’ambito di una o più formazioni che comprenda due brani di stili diversi. I brani dovranno essere preparati per intero. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di tutto o parte del programma presentato. Non potrà essere presentato più di un brano per la formazione di duo (tale limite non si applica alle formazioni di duo precostituite).
 
Passaggio dal II al III anno di corso
Un programma cameristico, diverso da quello presentato l’anno precedente, da eseguire nell’ambito di una o più formazioni che comprenda due brani di stili diversi. I brani dovranno essere preparati per intero. La Commissione potrà chiedere l’esecuzione di  tutto o parte del programma presentato. Non potrà essere presentato più di un brano per la formazione di duo (tale limite non si applica alle formazioni di duo precostituite).
 
ESAME DI DIPLOMA
Prova preliminare
Esecuzione e interpretazione di uno o due tempi di trio o quartetto o quintetto o di un brano per la propria formazione precostituita di media difficoltà tecnica, assegnato dalla Commissione quattro ore prima della prova, da studiarsi per due ore a porte chiuse e da concertarsi successivamente in una prova di due ore. A tale prova di concertazione potrà assistere un membro della Commissione esaminatrice. Successivamente all’esecuzione la Commissione potrà chiedere ai diplomandi di eseguire un breve esempio di concertazione del brano.
 
Prova finale pubblica
Esami individuali
Esecuzione pubblica di un programma cameristico della durata di circa un’ora composto da due o più brani di stili diversi da eseguire nell’ambito delle formazioni in cui il candidato è inserito. Non potrà essere presentato più di un brano per la formazione di duo. Il programma dovrà essere comunicato alla Segreteria didattica, previa approvazione del docente, entro la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico.
Una delle composizioni presentate dovrà essere di un autore moderno o contemporaneo.
 
Esami formazioni precostituite
Esecuzione pubblica di un programma cameristico della durata di circa un’ora composto da due o più brani di stili diversi da eseguire nell’ambito della propria formazione. Il programma dovrà essere comunicato alla Segreteria didattica, previa approvazione del docente, entro la data stabilita e comunicata ad inizio anno accademico.
Una delle suddette composizioni dovrà essere di un autore moderno o contemporaneo.
 
I giudizi espressi dalle Commissioni d’esame per le ammissioni, le conferme e i diplomi sono inappellabili.
 
IMPORTI
Tasse per esami e frequenza
·         50,00 €       esame di ammissione;
·         950,00 €     frequenza annuale (per gli allievi del corso di Musica da Camera che siano contemporaneamente iscritti ad altro corso dell’Accademia, una delle due quote è ridotta a € 800,00);
·         100,00 €   esame di conferma;
·         250,00 €   esame di diploma.
 
Non saranno ammessi alle lezioni e agli esami gli allievi che non risultino in regola con il versamento delle tasse di frequenza e d’esame.
 
Tutti i versamenti possono essere effettuati, indicando nella causale “Corso di Musica da Camera”, tramite:
·         versamento postale
c/c n° 30406003 intestato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione
·         bonifico bancario
c/c n. 9872 intestato all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione
Banca Nazionale del Lavoro (BNL) Agenzia n. 6340 di Roma, Via del Corso, 471
IBAN: IT31 I 010 0503 2400 0000 0009 872
SWIFT: BIC BNL IITRR
·         Paypal
sul sito web della Fondazione all’indirizzo:
http://www.santacecilia.it/alta_formazione/tasse_frequenza.html
 
La ricevuta del versamento per la frequenza dovrà essere inviata alla Segreteria didattica entro e non oltre 15 giorni dalla data di inizio delle lezioni.
È data facoltà agli allievi di versare la tassa di frequenza in due rate di pari importo, la seconda entro il 1 marzo.
Il ritiro dal corso non darà diritto al rimborso di quanto versato.
                                                                                             
INFORMAZIONI E CONTATTI
Segreteria didattica.
Tutte le richieste e comunicazioni alla Segreteria didattica dovranno essere inoltrate via e-mail, all’indirizzo didattica@santacecilia.it, avendo cura di specificare l’oggetto per permettere un più rapido espletamento delle richieste.
Per colloqui diretti con il personale della Segreteria didattica, si prega di richiedere un appuntamento via e-mail specificando il motivo della richiesta.

 

 

 

CARLO FABIANO

La formazione violinistica e musicale di Carlo Fabiano ha inizio con l’incontro, nel 1975, con il M° Franco Claudio Ferrari, storica spalla dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia negli anni del dopoguerra, che all’epoca rientrava in Italia dopo una lunga e intensa carriera internazionale. Dal Maestro Ferrari, del quale è uno dei pochi allievi italiani, riceve cinque anni di insegnamenti, in seguito ai quali si diploma brillantemente in violino. Successivamente segue a Roma le lezioni e i consigli del Maestro Arrigo Pelliccia e inizia contemporaneamente una intensa attività professionale come violino di spalla e componente di numerosissimi complessi cameristici.
Da sempre affascinato dalla musica da camera e attratto dal fare " musica insieme " nel 1981 fonda l'Orchestra da camera di Mantova della quale è da oltre trent'anni Konzertmeister, violino concertatore e direttore artistico. Da quel momento tutta la sua attività violinistica e musicale ruota attorno a questo complesso, con il quale ha suonato nelle sale più prestigiose e nei Festival più importanti in Italia, Austria, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Belgio, Olanda, Danimarca, Francia ed anche in Medio Oriente, Asia, Nord, Centro e Sud America.
Questa attività negli anni gli ha permesso di lavorare al fianco di un lunghissimo elenco di celebrati artisti del panorama italiano ed internazionale. Fra i tanti: Salvatore Accardo, Gidon Kremer, Uto Ughi, Giuliano Carmignola, Shlomo Mintz, Vicktoria Mullova Joshua Bell, Mischa Maisky, Rocco Filippini, Miklos Pereny, Enrico Dindo, Mario Brunello, Sol Gabetta, Bruno Canino, Maria Tipo, Katia e Marielle Labeque, Michele Campanella, Andrea Lucchesini, Angela Hewitt e gli indimenticabili Astor Piazzolla, Severino Gazzelloni e Dino Asciolla.
Nel 1997 riceve il premio Franco Abbiati della critica musicale italiana per «per la sensibilità stilistica e la metodica ricerca sulla sonorità che ripropone un momento di incontro esecutivo alto tra tradizione strumentale italiana e repertorio classico».
Negli ultimi anni si è fortemente impegnato nell’ideazione e realizzazione di numerosi e innovativi progetti che hanno avuto una notevole circuitazione e ottenuto una straordinaria attenzione del mondo musicale italiano: tra il 2002 e il 2004, insieme ad Umberto Benedetti Michelangeli, il “Progetto Beethoven”, rivisitazione delle sinfonie e dei concerti in forma cameristica del Genio di Bonn, secondo le più aggiornate revisioni critiche e tra il 2004 e il 2007 il "MozartFest", ciclo dedicato all'opera sacra di W.A. Mozart. Con Alexander Lonquich, invece, ha realizzato l'integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di W. A. Mozart, accolta con grande entusiasmo da numerose società concertistiche del panorama internazionale. Tra il 2008 e 2010 si è dedicato ad un corposo progetto attorno alla figura di Franz Josef Haydn in occasione dei 200 anni dalla scomparsa. Ultimo in ordine di tempo, nel maggio 2013, il singolare “ Trame sonore a palazzo “ Mantua Chamber Music Festival, un informale ed innovativo meeting internazionale di cameristi realizzato nei palazzi rinascimentali della città dei Gonzaga.
Molta di tale attività concertistica è stata registrata dalla RAI, Bayrischer Rundfunk, Rsti, radio olandese, oltre ad Hyperion ed altre varie etichette discografiche.
Da sempre interessato ai problemi della didattica, dal 1980 è titolare della cattedra di violino, che fu del suo Maestro, al Conservatorio di Mantova e nel 2010 è stato nominato docente del Corso di Perfezionamento di Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.
Suona un violino cremonese di Gian Battista Cerutti del 1848.

santacecilia.it
bibliomediateca.santacecilia.it
museo.santacecilia.it
SOCI FONDATORI DI DIRITTO
     
SOCI FONDATORI PRIVATI
         
PARTNER ISTITUZIONALI
   
SPONSOR DELLA STAGIONE
 
MEDIA PARTNER
   
     
© 2010 ANSC . TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI . CREDITS . POLICY DEL SITO
I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori
Email *
nome
cognome
Messaggio *
Inserisci il testo dell'immagine *
I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori
Tua Email *
Email Amico *
Soggetto Email *
Messaggio
Inserisci il testo dell'immagine *