Page 10 - Calendario1718
P. 10

fino al 2021) e un Maestro indiscusso come Yuri Te-
         mirkanov con una nuova figura, del tutto inedita nella
         storia ceciliana: quella del Direttore ospite principale.
         Tutti d’accordo abbiamo pensato di chiedere a Mikko
         Franck, importante musicista finlandese molto cor-
         teggiato dalle maggiori orchestre di mezzo mondo,
         di ricoprire questo incarico. Con Mikko Franck (che
         dall’autunno del 2017 è maggiormente impegnato con
         le nostre compagini sia in stagione che in tournée) il
         parterre dei nostri direttori principali si completa con
         quello sguardo al profondo Nord che tante gemme
         preziose custodisce gelosamente.

         Naturalmente rimangono ben saldi i rapporti con i di-
         rettori che hanno fatto la storia recente dell’Accade-
         mia: Daniele Gatti e Myung-Whun Chung da qualche
         tempo tornate presenze abituali sul nostro podio insie-
         me a beniamini del grande pubblico (come Bychkov
         e Gergiev), nomi emergenti (come Orozco-Estrada),
         graditi ritorni (come quello di Noseda, Luisotti, Hrůša
         o Denève) e nuove scoperte (come la direttrice litua-
         na Mirga Gražinytė-Tyla). Imponente poi la presenza
         di solisti meravigliosi tra i quali segnaliamo almeno
         la violinista Lisa Batiashvili (artista in residence per
         quest’anno)  e,  tra  gli  altri,  gli  italiani  Beatrice  Rana,
         Francesco Piemontesi, Mario Brunello, Enrico Pace
         insieme alle prime parti della nostra orchestra.

         Da segnalare senza esitazione l’importanza del ritorno
         di  Anne-Sophie Mutter con  l’attesissimo Concerto
         beethoveniano (18 gennaio). Da evidenziare poi i cicli
         integrali delle sinfonie di Čajkovskij (al quale è dedicato
         un vero e proprio festival in gennaio con Gergiev) e di
         Leonard Bernstein (in febbraio con Pappano) che di-
         venterà anche una registrazione discografica in occa-
         sione del centesimo anniversario della nascita del mu-
         sicista americano, presidente onorario dell’Accademia
         Nazionale di Santa Cecilia dal 1983 al 1990.

         Agli amanti dell’opera sono riservati ben tre appunta-
         menti: Re Ruggero di Karol Szymanowski (Pappano,
         5 ottobre); Iolanta di Pëtr Il’ič Čajkovskij (Gergiev, 11
         gennaio), e L’olandese volante di Wagner (Franck, 26
         marzo). Dei tre, il primo titolo è di certo il più raro sulle
         scene italiane benché ambientato in Sicilia e conside-
         rato il capolavoro assoluto del maggior compositore
         polacco del Novecento. L’esecuzione sarà arricchita
         dalla regia e dalle video proiezioni in diretta di Masbe-
         do, nome sotto il quale si celano due tra i talenti più in
         vista della nuova scena teatrale italiana che debutta-
         no con questo titolo in Accademia. Tra i molti spunti
         che questo cartellone offre non vorrei dimenticare la
         possibilità di passare serenamente le feste della befa-
         na in famiglia con la ripresa di Fantasia, la celeberrima
         pellicola a cartoni animati di Disney che torna, questa
         volta in abbonamento, sulle scene ceciliane con la
         musica dal vivo e Carlo Rizzari sul podio. Fuori abbo-
         namento (e fuori dal comune, vorrei dire) due appun-  10
   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15