Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Mozart e Beethoven
Solisti dell'Accademia di Santa Cecilia
Francesco Di Rosa oboe
Alessandro Carbonare clarinetto
Francesco Bossone fagotto
Guglielmo Pellarin corno
Pietro De Maria pianoforte


Possiamo definirlo in tanti modi, ensemble, gruppo, quintetto... nessuna terminologia in realtà sembra adatta a definire un incontro di musicisti che, ciascuno per suo conto, è solista di eccellenza del suo strumento. Francesco Di Rosa, Alessandro Carbonare, Francesco Bossone, Guglielmo Pellarin - tutte prime parti dell'Orchestra dell'Accademia - con il pianista Pietro De Maria sono i protagonisti di questo incontro nel nome di Mozart e Beethoven e dei loro Quintetti per fiati e pianoforte K. 452 e op. 16. Un vero concerto di musica da camera nel quale le individualità si fondono in un insieme, come una squadra sportiva nella quale l'estro e le abilità tecniche si combinano nel lavoro corale di tutti i giocatori in campo. I Solisti di Santa Cecilia e Pietro De Maria sapranno certamente come vincere la partita soprattutto perché il gioco gli è suggerito da due campioni della storia della musica. A noi non resta che assistere, ascoltare e fare il tifo!