Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Rachmaninoff 3
Orchestra e Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Juraj Val?uha direttore
Federico Colli pianoforte
Julia Gertseva mezzosoprano
Francesco Toma tenore

Debutta a Santa Cecilia il giovane pianista italiano Federico Colli, brillante vincitore del Concorso di Leeds e rapidamente affermatosi come uno dei pianisti più interessanti della sua generazione. Lo ascoltiamo nel celebre Concerto per pianoforte n. 3 di Rachmaninoff. La Sinfonietta di Janáček può costituire una scoperta sensazionale anche per il frequentatore assiduo delle sale da concerto. Raramente eseguita per via dell'imponente organico - sono previste ben 14 trombe per un totale di 25 ottoni - si rivela brano di potente suggestione calato in una cifra linguistica del tutto originale e personalissima. La Cantata commemorativa per il Centenario di Puskin, tra le cose migliori di Glazunov, si distingue non solo per il sincero afflato celebrativo ma anche per una potenza di scrittura non scevra di seducenti linee canore. Ritroviamo sul podio dopo i successi delle passate stagioni lo slovacco Juraj Valcuha che di questo repertorio è un esperto conoscitore.

Durata del concerto

Prima parte: circa 60'
Seconda parte: circa 25'