Accademia Nazionale di Santa Cecilia

??? Paragrafo[1]/Titolo ???
??? Paragrafo[1]/Immagine/Link ???

Il decreto 83/2014 ha introdotto il cosiddetto Art bonus  per le erogazioni liberali che, a decorrere dal 2015, è stato esteso ai contributi da parte di persone fisiche e giuridiche, per il sostegno, tra l’altro, delle Fondazioni lirico-sinfoniche, tra le quali anche l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. La possibilità di beneficiarne, inizialmente limitata a un triennio, è stata resa permanente dalla Legge di Stabilità 2016

In cosa consiste

L’Art bonus consiste in un credito di imposta  nella misura del 65 per cento dei versamenti effettuati nell'anno in corso.
 



Come beneficiarne:

Il credito deve essere ripartito in tre rate annuali di pari importo e va utilizzato in compensazione con le regole ordinarie. Per usufruirne è sufficiente che il contribuente presenti una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dei versamenti effettuati i per gli interventi e delle attività a favore dei beni culturali, musicali e di spettacolo cui i benefici si riferiscono.


Parametri ed eccezioni

Sono previsti  limiti diversi in relazione alle categorie di contribuenti:

  1. limite massimo pari al 15 per cento del reddito imponibile per i soggetti privati,
  2. limite massimo del 5 per mille dei ricavi annui per i soggetti titolari di reddito d’impresa

Il credito non rileva ai fini delle imposte sui redditi e dell’IRAP e non è soggetto ai limiti di utilizzo annuale previsti dalla legge finanziaria 2008 (tetto massimo annuale di 250.000 euro) né ai limiti massimi di compensazione di debiti e crediti fiscali.

Per maggiori informazioni chiama lo 06 80242383 oppure scrivi a sostieni@santacecilia.it